Abbonati alla rivista

Nazione Futura Rivista

Abbonati alla rivista

“Ho sempre sostenuto la necessità di un’evoluzione del sovranismo abbandonando posizioni che strizzavano l’occhio al populismo per abbracciare una tradizione politico-culturale con una secolare tradizione alle spalle come il conservatorismo, ritengo però sia sbagliato abbandonare alcuni temi giusti come la salvaguardia dell’interesse e della sovranità nazionale. Nel discorso del presidente Draghi ci sono vari passaggi condivisibili ma non mi trovo d’accordo quando, riferendosi alle nazioni, ha affermato: “nelle aree definite dalla loro debolezza cedono sovranità nazionale per acquistare sovranità condivisa”. Ci sono settori strategici come la difesa, la politica estera, le telecomunicazioni che devono rimanere di competenza nazionale. Ciò non vuol dire negare l’appartenenza all’Unione Europea, quanto chiedersi se in futuro si vuole andare verso gli Stati uniti d’Europa o un’Europa delle nazioni. Certo, sarebbe sbagliato continuare a ragionare con le categorie pre covid che ha segnato una cesura rispetto al passato ma al tempo stesso certe battaglie portate avanti negli ultimi anni sulla centralità delle nazioni non possono essere cancellate come se nulla fosse” così il presidente di Nazione Futura Francesco Giubilei.