Abbonati alla rivista

Nazione Futura Rivista

Abbonati alla rivista

MANIFESTAZIONE CONTRO L'ANNESSIONE DELLA CISGIORDANIA PALESTINESE AD ISRAELE PRO PALESTINA MANIFESTANTE MANIFESTANTI KEFIAH PALESTINESE

L’attacco, anzi, gli attacchi terroristici, che da due giorni stanno colpendo Israele per mano di Hamas, hanno risvegliato le coscienze sopite degli occidentali. Destra e sinistra, e tutt’al più anche al loro interno, da sempre son divise sul lungo conflitto israeliano-palestinese. I liberal, però, sono completamente disorientati.

Come sempre, quando si tratta di Israele e di Palestina, l’opinione pubblica ignobilmente si divide tra chi si colloca pro-Israele e chi pro-Palestina, non capendo, però, che Hamas non vuole amici in Occidente, ma vuole l’annientamento dello stesso Occidente. A questo giro, però, non si tratta di scaramucce diplomatiche. I migliaia di missili lanciati da Hamas non sono stati un semplice avvertimento a Tel Aviv, ma è stata una vera e propria dichiarazione di guerra.

Quello che non tutti capiscono, però, è che la dichiarazione di guerra di Hamas non è rivolta solo ad Israele, ma a tutto l’Occidente. Gli islamisti odiano la nostra democrazia, la nostra libertà e i nostri diritti. Quest’ultimi, tanto acclamati a gran voce dai liberal, sono proprio quelli più in pericolo, ora, nel Medio Oriente. Una non vittoria totale di Israele sarebbe una chiara sconfitta delle nostre democrazie.

E sapete cosa fa ridere (per non piangere in realtà)? Coloro che in Occidente, oggi, sostengono Hamas e si dicono a favore della Palestina sono proprio quei liberal, LGBTQ+ e “black lives matter” vari che mettono in testa della loro agenda proprio i diritti. La stessa sinistra che combatteva per il DDl Zan è quella che ora supporta Hamas, commettendo l’errore gravissimo di non capire che il terrorismo islamico – rappresentato da Hamas – odia e perseguita gli omosessuali.

A New York sono comparse addirittura delle foto di svastiche durante una manifestazione pro Palestina, organizzata da Democratic Socialists of America. Un disorientamento incredibile: socialisti, pro LGBTQ, donne in prima linea per i diritti femminili… che acclamano Hamas. Ha dell’incredibile, ma è realtà!