Abbonati alla rivista

Nazione Futura Rivista

Abbonati alla rivista

LILIANE MUREKATETE, MOGLIE DI ABOUBAKAR SOUMAHORO MARIE THERESE MUKAMITSINDO, SUOCERA DI ABOUBAKAR SOUMAHORO

Frode, autoriciclaggio e bancarotta fraudolenta, queste le accuse per la moglie Liliane Murekatete e la suocera Marie Therese Mukamatsindo dell’onorevole Soumahoro, che adesso sono agli arresti domiciliari a seguito dell’indagine sulla gestione dei migranti.

La procura di Latina indaga sulle cooperative Karibu e Consorzio Agenzia, che si occupavano dell’accoglienza dei migranti e dei minori. Le due cooperative invece di occuparsi di scopi benefici, servivano in realtà da copertura per attività illecite, peraltro percependo ingenti fondi pubblici da diversi Enti (Prefettura, Regione, Enti locali ecc) destinati a progetti e piani di assistenza riguardanti i richiedenti asilo e minori non accompagnati. I servizi risultavano tuttavia inadeguati, con condizioni igieniche carenti, riscaldamento assente e qualità del cibo e dell’arredamento scarsi.

Oltre alle misure attuate contro le due donne, è stata attuata una terza misura cautelare nei confronti dei membri appartenenti al consiglio di amministrazione delle cooperative. Nella relazione del pm viene anche sottolineato che ‘’i migranti vivevano in condizioni offensive dei diritti e della dignità degli uomini e delle donne, aggravate dalla condizione di particolare vulnerabilità dei migranti richiedenti protezione internazionale”.

Il deputato Aboubakar Soumahoro si dichiara estraneo ai fatti. “Prendo atto della misura applicata a mia moglie Liliane, null’altro ho da aggiungere o commentare, se non che continuo a confidare nella
giustizia”, così si è espresso l’onorevole.

L’unico membro della famiglia non coinvolto sarebbe Soumahoro, stando a quanto dichiarato, anche se la storia appare alquanto strana e surreale. Proprio lui si era presentato con gli stivali sporchi di fango,
rappresentato ed usato da sempre dalla sinistra come paladino dei diritti umani e della difesa dei più deboli. Visione che sembra sempre più allontanarsi dalla realtà.

Ancora una volta la maschera della sinistra decade, sgretolandosi e svelando il suo vero volto, quello di
una sinistra che tutela l’immigrazione irregolare, l’illiceità ed il concetto di un’accoglienza buonista che nasconde un’ipocrisia sconfinata.