Abbonati alla rivista

Nazione Futura Rivista

Abbonati alla rivista

RAFFAELE FITTO MINISTRO DELLA REPUBBLICA POLITICHE EUROPEE PNRR COESIONE E SUD

Il Sud torna centrale nelle politiche nazionali grazie a quasi due miliardi contenuti nella manovra! La parte dedicata al Meridione d’Italia rientra nel Decreto Sud, per il quale nella Legge di Bilancio sono previsti investimenti pari a 1,8 miliardi. Ecco alcune novità che ci saranno a partire da Gennaio 2024: 

  • 2.200 nuove assunzioni a tempo indeterminato nella PA e Aziende nel Mezzogiorno. Ripartizione dei fondi residui non impegnati e nuovi “Accordi per la coesione” (vedasi l’ultimo siglato con le Marche);
  • Nuovi incentivi per l’imprenditoria femminile nazionali (IFIM) e sostegno alle attività artigianali e commerciali: entro il 31 dicembre 2025 sarà possibile l’individuazione dei beneficiari e lo stanziamento dei fondi necessari.
  • Abruzzo, Basilicata, Calabria, Molise, Puglia, Sicilia, Sardegna faranno parte di una ZES unica (Zona Economica Speciale). Il Piano Strategico di durata triennale da accesso a speciali investimenti (in coerenza con il PNRR) per il rilancio e la crescita del sistema produttivo delle singole Regioni in accordo con le amministrazioni, considerando le loro specifiche potenzialità e necessità.
  • Istituzione di una Cabina di regia ad hoc per le aree interne, con funzione di vigilanza. La ZES avrà un nuovo sistema di governance stabilito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. 
  • Nasce la “Struttura di missione per la ZES” di durata triennale, con funzione di indirizzo, coordinamento e aggiornamento del piano strategico. 
  • Gestione digitale, agevolazioni e autorizzazioni speciali per le Aziende esistenti ed incentivo alle attività produttive emergenti. Saranno facilmente consultabili sul nuovo “portale web della Zes Unica” e lo Sportello unico digitale (S.U.D. ZES).
  • Stipulazione di contratti istituzionali di sviluppo (Cis) per interventi a partire da 200 mln di euro e realizzazione di interventi con fondi FSC (per lo Sviluppo e la Coesione). È prevista una riformulazione dei poteri sostitutivi del governo in caso di inadempimento o inerzia. 

Queste sono le principali misure previste dalla manovra per il Meridione. La ripartenza del Sud grazie all’istituzione delle ZES è determinante per lo sviluppo anche del Centro e del Nord Italia!