Abbonati alla rivista

Nazione Futura Rivista

Abbonati alla rivista

FREGATA MISSILISTICA VIRGINIO FASAN NAVE MILITARE DA GUERRA MARINA MILITARE

Lunedì 18 dicembre Lloyd Austin, Segretario alla difesa degli Stati Uniti, ha annunciato l’inizio di “Prosperity Guardian”, una missione navale internazionale per la difesa del Mar Rosso dai recenti attacchi degli Houthi, a cui parteciperanno Bahrain, Canada, Francia, Italia, Norvegia, Paesi Bassi, Regno Unito, Seychelles e Stati Uniti.

Gli Houthi sono un gruppo politico e militare sciita zaydita dello Yemen che dal 2014 ha il controllo sulla capitale yemenita San’a’ e su buona parte del paese e del traffico marittimo compreso tra la costa dello Yemen e quella del Gibuti, fondamentale per il commercio globale, dove ogni anno transitano miliardi
di dollari di merci e forniture.

Il 10 ottobre scorso gli Houthi, molto vicini a Teheran, hanno annunciato l’entrata nel conflitto contro Israele a sostegno di Hamas e dal 9 dicembre hanno dichiarato che avrebbero preso di mira tutte le navi dirette verso lo Stato ebraico con l’obiettivo di far cessare le operazioni militari israeliane a Gaza. Infatti in queste settimane molte navi cargo e petroliere sono state attaccate dalle forze yemenite. Così, consapevoli della portata della minaccia alla sicurezza dell’area, gli Stati Uniti hanno deciso di inviare il cacciatorpediniere USS Carney per scortare le navi di passaggio, che ha già abbattuto svariati razzi e droni degli Houthi.

L’Italia prenderà parte all’operazione per contrastare l’attività terroristica e di destabilizzazione degli Houthi con la Fregata Virgilio Fasan, che avrà compiti di scorta e di supporto e sarà equipaggiata con 200 uomini. La Fregata italiana dovrebbe attraversare il canale di Suez domenica 24 dicembre e non è escluso che in futuro possa essere raggiunta da una seconda nave. In seguito alla creazione della missione internazionale, gli Houthi hanno minacciato attacchi ogni 12 ore e giudicato inutile l’alleanza navale, ribadendo che non cambieranno la loro opinione sul conflitto israelo-palestinese.

A fronte del possibile pericolo di ritrovarci con i porti deserti nelle prossime settimane come evidenziato dal Ministro Crosetto, l’operazione Prosperity Guardian, avrà lo scopo di tutelare e garantire il commercio nell’area e difendere la libertà di navigazione e il diritto marittimo; un’opportunità per l’Italia di dimostrare la sua capacità e concretezza nella cooperazione internazionale.