Abbonati alla rivista

Nazione Futura Rivista

Abbonati alla rivista

CHIARA FERRAGNI

Dopo lo scandalo del pandoro e delle uova di Pasqua dei quali si è resa protagonista la Ferragni, in materia di beneficenza arriva il ddl Ferragni, una nuova norma pensata per garantire la trasparenza sugli influencer e su tutte le attività commerciali a scopo benefico.

Il provvedimento in questione verrà discusso durante il prossimo Consiglio dei ministri previsto per oggi, giovedì 25 Gennaio. Ad annunciare la novità ed il nuovo cambio di rotta del governo è il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni, che sostiene la necessità di introdurre un nuovo disegno di legge che colmi ‘’un buco in termini di trasparenza nella normativa delle attività commerciali che hanno anche uno scopo benefico. Voluto o non voluto, adesso vi si può incappare”.

Nello specifico, il decreto obbligherà anche le attività commerciali a chiarire in maniera inequivocabile quale causa, come e in che misura i consumatori, acquistando un prodotto, stanno contribuendo a
sostenere. Il caso mediatico ha permesso al governo di evidenziare una criticità del sistema e di intervenire cercando di azzerare, o comunque ridurre il rischio di inganno dei consumatori su operazioni solidali poco chiare. Il testo prevede, per chi non si attenesse alle regole, sanzioni salate che si aggirano tra i 5 e i 50mila euro, mentre in caso di reiterazione del reato sarà previsto lo stop delle attività aziendali per un anno.

Una legge fondamentale per tutelare i consumatori e regolare la sfera delle attività solidali e il mondo degli influencer, che tutto ha come obiettivo tranne quello di attaccare la Ferragni, che di sicuro non è
priorità del Paese, come già chiarito dalla Premier.