Abbonati alla rivista

Nazione Futura Rivista

Abbonati alla rivista

MANIFESTAZIONE A SOSTEGNO DEL POPOLO PALESTINESE MANIFESTANTE MANIFESTANTI PALESTINA, BANDIERA, BANDIERA

Nei giorni scorsi la comunità ebraica di Roma aveva espresso preoccupazione per le manifestazioni pro-Palestina che si dovrebbero tenere durante il giorno della memoria. Già nella giornata di ieri, in seguito al comunicato della comunità ebraica, il Ministro dell’ Interno Piantedosi, si era reso disponibile a valutare il da farsi.

È notizia di oggi che a seguito di una serie di valutazioni, attraverso una circolare del Dipartimento della Pubblica sicurezza, si è deciso di posticipare ad altro giorno le manifestazioni in programma, tenendo anche in considerazione che è ancora in vigore la minaccia terroristica sul nostro territorio. Inoltre, come si legge nella circolare, “quelle manifestazioni nel giorno in cui si ricordano le vittime dell’Olocausto potrebbero ledere alcuni valori sanciti dalla legge, come la commemorazione della Shoah”.

Rimandando le manifestazioni non viene intaccato il diritto di manifestare. Ma finalmente ha prevalso il buon senso almeno delle istituzioni; non pervenuto, infatti, il buon senso da parte dei manifestanti.

Si dice soddisfatta la comunità ebraica, “siamo contenti che siano state riconosciute le nostre ragioni. Ringraziamo le istituzioni, a cominciare dal ministro Piantedosi e tutte le articolazioni del ministero dell’Interno, per la sensibilità che hanno dimostrato. È stata una decisione giusta e di buon senso”, queste le parole del presidente della comunità.