Abbonati alla rivista

Nazione Futura Rivista

Abbonati alla rivista

La serata dei duetti e delle cover si conferma essere sempre la sera più attesa e più bella del Festival di Sanremo. Una puntata all’insegna della bella musica. Canzoni che non passano mai di moda, che hanno fatto la storia, quelle canzoni che fanno parte della nostra cultura musicale ed è sempre bello riascoltarle.

Amadeus per la serata è affiancato da una nuova co-conduttrice, la mitica Lorella Cuccarini. La showgirl ha fatto ballare il pubblico sulle note dei suoi più grandi successi. Vera artista poliedrica, perfettamente a suo agio sul palco dell’Ariston, come se avesse presentato il Festival da sempre.

Grandi duetti da parte dei cantanti in gara, non mancano però cover in lingua inglese e su questo si potrebbe aprire un grande dibattito, in quanto crediamo fortemente che al festival della Canzone Italiana si dovrebbe cantare esclusivamente in lingua italiana. Tra un’esibizione e l’altra Amadeus legge il comunicato condiviso con gli agricoltori presenti a Sanremo e poi arriva un nuovo appello al ‘cessate il fuoco’ da parte di Dargen D’Amico dopo la sua performance.

Protagonista assoluta Angelina Mango. Canta da brividi ed emoziona omaggiando suo padre Pino Mango, scomparso quando lei aveva solo 13 anni. Il web impazzisce e l’applauso più lungo e intenso finora al Festival è per lei. Una splendida interpretazione della canzone “La rondine” scritta da suo padre nel 2002, ma che sembra incredibilmente scritta proprio da sua figlia dopo la morte dello stesso.

Non mancano le sorprese sul palco dell’Ariston. Il grande ritorno del Maestro Peppe Vessicchio che appare magicamente con Fiorello all’esterno del teatro per poi dirigere l’orchestra per i Jalisse, assenti dal festival da 27 anni. Non è Sanremo senza Vessicchio, ormai celebre icona del Festival nel cuore di tutti.

A votare Sala Stampa, Giuria delle Radio e televoto. Conferme in top five rispetto alle altre serate per Geolier che si aggiudica la vittoria della serata, Angelina Mango, Annalisa e Ghali. New entry Alfa. Una top five molto divisiva, non accolta bene dal pubblico dell’Ariston come anche da noi, generando diverse critiche a caldo anche nel web. Sembra definirsi sempre di più quello che sarà il podio finale.

Cosa avremmo evitato? Il televoto nella serata dei duetti e delle cover.