Abbonati alla rivista

Nazione Futura Rivista

Abbonati alla rivista

GIORGIA MELONI, ROBERTO OCCHIUTO PRESIDENTE REGIONE CALABRIA

La Premier Giorgia Meloni è arrivata ieri mattina a Gioia Tauro per firmare insieme al presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, l’accordo per il fondo sviluppo e coesione 2021-2027 che prevede un importo complessivo di due miliardi e 860 milioni di euro. Alla cerimonia era presente anche il ministro per gli affari europei, le politiche di coesione e il Pnrr Raffaele Fitto.

All’inizio del suo intervento Occhiuto ha specificato di aver scelto quel luogo perché si tratta del primo porto d’Italia e di un hub fondamentale del paese nel mediterraneo. Il leader calabrese di Forza Italia voleva esprimere un concetto molto chiaro: la Calabria ha più risorse che problemi. E vanno sviluppati i suoi territori senza usare l’alibi della ‘Ndrangheta che resta comunque un cancro da sconfiggere. Secondo il governatore gli accordi di coesione rappresentano il passo più importante fatto dal governo.

A proposito Giorgia Meloni ha dichiarato che è il decimo accordo firmato infilando anche una risposta agli attacchi sopra le righe di Vincenzo De Luca: “Lavori al posto di manifestare”. E poi a Elly Schlein: “A chi mi accusa di dividere l’Italia vorrei dire che è stata già divisa da chi credeva che ci fossero cittadini di serie A e di serie B”.

Sull’autonomia differenziata la Meloni dice che non creerà un divario tra Nord e Sud ma tra amministrazioni capaci e incapaci. Per quanto riguarda il Ponte sullo Stretto saranno stanziati 300 milioni di euro aggiuntivi per la realizzazione dell’opera e c’è grande ottimismo che si possa arrivare finalmente alla sua costruzione.

L’esecutivo ha realizzato un risultato significativo per il mezzogiorno d’Italia. In una terra di sprechi come la Calabria, questo accordo porterà una svolta per molti settori produttivi della regione. Le precedenti amministrazioni non sapevano spendere i fondi a disposizione, questa volta invece ci sarà una programmazione dettagliata che porterà a una spesa efficace. In tutto saranno finanziati ben 317 progetti, una quota mai raggiunta fino ad ora. Parliamo dell’intesa più consistente a livello nazionale. De Luca diceva che la Meloni disprezzava il Sud. In realtà, la Premier, il Sud lo ha salvato.