Abbonati alla rivista

Nazione Futura Rivista

Abbonati alla rivista

Sipario! Così, dal Teatro Parioli in Roma si è aperta l’attesissima puntata-evento dedicata al grande giornalista e conduttore Maurizio Costanzo ad un anno dalla scomparsa, andata ieri onda su Canale 5.

Il grande innovatore, colui che con il talk show ha cambiato il modo di fare televisione, che con curiosità, ironia, perspicacia e sguardo sempre attento e puntuale sulla società ha informato, intrattenuto intere generazioni guardando sempre con anticipo oltre il tempo. “Dedicato a…Maurizio Costanzo” una serata celebrativa condotta da Fabio Fazio e Maria De Filippi che ha voluto intorno a se la maggior parte degli amici che hanno fatto parte della vita professionale e non del grande Costanzo.

Un talk come quelli che hanno contraddistinto i suoi lunghi 40 anni di Maurizio Costanzo Show, con quello stile e quella capacità di riuscire a mettere insieme temi e situazioni apparentemente differenti tra loro, ma capaci di creare un contesto mai scontato e coinvolgente. Il desiderio di raccontare la gente comune, di essere sempre una finestra aperta sulla realtà ma, anche la necessità di impegnarsi civilmente, di parlare di arte, cultura, teatro, cinema e cronaca, senza tralasciare mai il divertimento e la comicità.

La puntata ha preso il via con una Maria De Filippi visibilmente emozionata e dalla voce tremante, che ha voluto scusarsi con i giornalisti per non aver mai voluto parlare di Maurizio dalla sua dipartita ad oggi, precisando di averlo fatto “non per mancanza di stima nei confronti della categoria, ma per paura che con le parole si possa banalizzare sia l’amore che il dolore”.

Tanti gli attori, i conduttori, i comici, e i personaggi dello spettacolo da lui lanciati che nel corso della serata hanno regalato momenti e testimonianze emozionanti. Primi fra tutti Renzo Arbore con Mara Venier, gli attori Carlo Verdone e Christian De Sica, Paolo Bonolis e lo showman Rosario Fiorello, l’amico giornalista Enrico Mentana, e poi ancora Michele Santoro e Rita Dalla Chiesa per ricordare le grandi battaglie contro la mafia e l’attentato di Via Fauro, che cambiò nettamente la vita di Costanzo. Presente in collegamento da Milano anche l’AD Mediaset Piersilvio Berlusconi che non ha mancato di ricordare il rapporto di profonda amicizia tra suo padre Silvio Berlusconi e Costanzo; e poi ancora sul palco Luciana Litizzetto che con una una lettera ha tracciato un ritratto perfetto dell’anima di Maurizio commuovendo tutti particolarmente.

Non poteva mancare Vittorio Sgarbi che, sulla scia della Litizzetto, ha parlato magistralmente di ante- Costanzo e post-Costanzo. Poi ancora i comici Giobbe Covatta, Enzo Iacchetti, Dario Vergassola, il suo compagno di avventure Massimo Lopez, Ricky Memphis e Vladimir Luxuria con Platinette per ricordare l’attenzione di Maurizio Costanzo per i diritti civili. Infine la cantante Giorgia che si è esibita sulle note del celebre brano “Se Telefonando” firmato dallo stesso Costanzo assieme a Morricone.

Tante risate, ma anche tanta commozione. Una meravigliosa ed elegante maratona televisiva, che ha visto la sua apoteosi nell’intitolazione del famoso Teatro Parioli proprio a Costanzo. Ogni volta entrando al Parioli si avverte la magia di una grande storia, quella di un uomo chiamato Maurizio Costanzo. Da oggi quella storia si fa presenza, perché da oggi quel teatro ha un nome e un cognome: Teatro Parioli Costanzo.