Abbonati alla rivista

Nazione Futura Rivista

Abbonati alla rivista

BYTEDANCE TIKTOK BYTE DANCE TIK TOK

La Camera dei rappresentanti del Congresso americano, con 352 voti a favore e 65 contrari, ha approvato la legge che potrebbe portare al divieto dell’utilizzo di TikTok negli Stati Uniti. Un divieto motivato dalla possibile minaccia alla sicurezza nazionale degli USA, anche se TikTok ha sempre negato qualsiasi legame con il governo cinese e ha deciso di ristrutturare la società in modo che i dati dei circa 170 milioni di utenti americani rimangano esclusivamente negli Stati Uniti.

La misura, che deve passare al vaglio del Senato impone alla società madre di TikTok, ByteDance, di vendere la piattaforma entro 180 giorni, pena il bando dell’applicazione dagli app store di Apple e Google negli Stati Uniti. Joe Biden ha già detto che firmerà la legge se sarà approvata al Congresso, mentre Trump, che quando era alla Casa Bianca ha criticato più volte TikTok si è invece mostrato scettico su questo provvedimento, che a suo dire avvantaggerebbe Meta.

Intanto Il ceo di TikTok, Shou Zi Chew, ha invitato gli utenti americani alla mobilitazione in nome dei diritti costituzionali, mentre il portavoce del ministero del commercio cinese ha dichiarato che sarà presa qualsiasi misura utile per tutelare la concorrenza leale nei confronti dellecompagnie di Pechino. Una “legge lampo” che ha diviso sia i democratici che i repubblicani, sintomo delle profonde spaccature presenti negli Stati Uniti.