Abbonati alla rivista

Nazione Futura Rivista

Abbonati alla rivista

“Italiani di mer…”, “Vi ammazzo”, “Vi taglio la gola” sono solo alcune delle dichiarazioni gravi che Ahmed Kabir, bengalese di 50 anni e presidente di un’associazione culturale islamica abusiva, aveva fatto in un’intervista recente a Dritto e Rovescio.

I comportamenti violenti iniziano molto prima, perché l’imam era conosciuto da sempre in tutto il quartiere per le sue aggressioni verbali ed i maltrattamenti nei confronti soprattutto delle donne, che tutti insieme erano arrivati allo stremo: la zona non era più un luogo sicuro dove abitare.

Più volte denunciato e con numerosi precedenti penali, oggi finalmente, nel silenzio del sindaco Sala succube delle comunità musulmane prolifere e operose dell’illegalità, il Ministero dell’Interno ha firmato la sua espulsione dall’Italia “per motivi di ordine e sicurezza pubblica”. E’ quindi un importante traguardo per il Ministero e soprattutto un segnale fondamentale contro chi pensa di poter fare come vuole e non rispettare le leggi di questo paese.

Non è di certo la prima volta che si sentono casi simili. Soggetti estremisti e quindi pericolosi ne abbiamo a bizzeffe in Italia, supportati implicitamente da tutti coloro che, urlando il proprio odio contro Israele, sono scesi in piazza in questi mesi. E quanti decreti d’espulsione dovrebbe emettere il Viminale? Innumerevoli, probabilmente. Ma, è impossibile da realizzarlo, praticamente.