Abbonati alla rivista

Nazione Futura Rivista

Abbonati alla rivista

Stati Uniti d’Europa o Europa delle Nazioni? Nazione Futura e Fondazione Ottimisti e Razionali hanno scelto questo titolo per l’evento di Roma dello scorso 5 aprile, dove sono stati contrapposti due modelli di Europa, da una parte il punto di vista progressista con gli “Stati Uniti d’Europa”, dall’altra quello conservatore con l’”Europa delle Nazioni”.

Dal punto di vista conservatore, quando si parla di Europa delle nazioni ci si riferisce alla rilevanza dei popoli all’interno del suolo europeo; i popoli d’Europa hanno dunque una radice comune che li caratterizza, una matrice che li tiene uniti e che deve emergere all’interno delle istituzioni europee. Ma qual è questo minimo comune denominatore e in quale direzione dovrebbe guardare la politica dell’area conservatrice?

Quando si affronta questo argomento e, per allargare il perimetro dei popoli si considera il Nordamerica e parte dell’Oceania con l’Australia e la Nuova Zelanda, spesso ci si imbatte in concetti quali Occidente, Civiltà Occidentale, radici Giudaico Cristiane, si parla inevitabilmente di Antica Grecia, Impero Romano, Cristianesimo, Medioevo, Rinascimento, Illuminismo e tanto altro, come se tutto fosse collegato da un unico filo conduttore che arriva fino ai giorni nostri.

Una possibile risposta, seppur ovviamente parziale, la si può trovare nel libro “The American Cause” di Russel Kirk, uno dei principali esponenti del conservatorismo americano. L’autore infatti riconobbe nei seguenti concetti le basi politiche della civiltà occidentale utilizzate dai Padri Fondatori americani quali “linee guida” per organizzare la vita del nuovo continente:

  • Giustizia
  • Ordine
  • Libertà

Per giustizia, Kirk indica il principio latino del cuique suum, a ciascuno il suo, di derivazione greca e romana, intendendo per giustizia non solo quella tra uomini ma anche quella divina, riconoscendo dunque una dimensione spirituale della società. Per ordine quel “principio e processo mediante il quale sono mantenute la pace e l’armonia della società” specificando, anche in questo caso, non solo l’obbedienza dei cittadini alle leggi dello Stato ma anche a quelle di Dio. Mentre il principio di libertà garantisce all’uomo, al cittadino, di essere “padrone della propria vita”.

L’Europa delle nazioni, analizzando dunque i prìncipi della Civiltà Occidentale attraverso la definizione di Russel Kirk, dovrebbe essere orientata, dal punto di vista di una politica conservatrice e da questi concetti riportati qui, che affondano le loro radici nella storia d’Europa e sono arrivati fino ai nostri giorni.

*Kirk, Russel The American Cause, ISI BOOKS, Wilmington, Delaware 2002 e per l’edizione italiana The American Cause, il manuale del buon conservatore, Giuseppe D’Ettoris e figli editori s.r.l, Crotone, Italia 2021