Abbonati alla rivista

Nazione Futura Rivista

Abbonati alla rivista

La cosa più evidente che il primo dibattito per le presidenziali negli USA ha evidenziato, nel caso che Joe Biden si riconfermi Presidente, è l’estrema necessità di un candidato Vicepresidente di spessore, preparato e con uno standing internazionale, che possa prendere le redini della Nazione.

Ormai è evidente, e lo abbiamo visto ancora più da vicino pochi giorni fa a Borgo Egnazia, come il peso degli 83 anni di storia personale abbia comprensibilmente fiaccato il 46mo Presidente degli Stati Uniti. Come poter dare fiducia, anche chi concorda con la sua politica, ad un uomo che alla fine del secondo mandato avrà 87 anni? Senza entrare nei dettagli, una cosa è certa: la politica che Biden ha portato avanti dal 2020 appiattita su quella di Barak Obama di cui è stato Vicepresidente non ha di certo aiutato gli USA a crescere, anzi, e le sue politiche, sempre altalenanti sia in politica interna che in politica estera, non hanno di certo fatto aumentare il prestigio degli USA. Tutto il mondo, almeno quello libero, continua a guardare agli USA come ad un faro della democrazia e in questi anni dove le dittature, le teocrazie e le organizzazioni terroristiche sembrano coalizzarsi e creare un network sempre più coeso, serve una guida statunitense forte, responsabile e universale, cosa che attualmente l’UE non detiene.

I sondaggi post dibattito hanno immediatamente recepito tali difficoltà e, pur nella divisiva situazione sociale presente negli USA, Trump ha guadagnato qualche punto nei singoli Stati, soprattutto quelli in bilico. Ricordiamo che un candidato alla Presidenza ha bisogno di 270 voti elettorali, cioè 270 voti dei delegati del partito vincitore di tutti gli Stati che compongono l’Unione per poter accedere alla Casa Bianca.

Quindi a Biden e al Partito Democratico serve urgentemente un candidato vicepresidente molto più forte e meno schierato di Kamala Harris se vuole approcciare un elettorato che non sia esclusivamente quello dei ricchi Stati costieri dell’Ovest, California in testa, e quelli dei radical chic di New York e New Jersey. Sapranno tirare fuori un coniglio dal cilindro?